Lo Steam Controller viola un brevetto SCUF: Valve multata per 4 milioni di dollari

Lo Steam Controller viola un brevetto SCUF: Valve multata per 4 milioni di dollari
di

Come vi avevamo riferito pochi giorni fa, Valve è stata citata in giudizio da SCUF e Ironburg Inventions, entrambe compagnie sussidiarie di Corsair, a causa di una presunta violazione di un brevetto da parte dello Steam Controller, il pad che l'azienda di Gabe Newell ha dismesso dal mercato dallo scorso anno.

La giuria che si è occupata della controversia legale ha ora emesso il suo verdetto: lo Steam Controller ha effettivamente violato un brevetto di proprietà di SCUF. Il motivo della discordia è da imputere ai tasti aggiuntivi che si trovano sul retro del controller, a quanto pare basati proprio sulla progettazione dei pad SCUF.

Valve fu persino avvisata al riguardo dagli accusatori sin dal 2015, ma la compagnia ha deciso di correre il rischio e mantenere lo Steam Controller costruito così come lo conosciamo oggi: "Valve sapeva che la sua condotta avrebbe portato ad un irragionevole rischio di violazione, ma ha semplicemente deciso di agire ugualmente in questo modo", le dichiarazioni di Robert Becker, avvocato dell'accusa.

Anche Microsoft e Sony si sono basate sui brevetti di SCUF per i propri controller da gaming più accessoriati ed avanzati ma, a differenza di Valve, hanno deciso di accordarsi con l'azienda per versare regolarmente le royalty dovute.

Valve si trova ora nelle condizioni di dover pagare una multa da 4 milioni di dollari nei confronti di Corsair dopo la decisione unanime della giuria dello Stato di Washington, ma la cifra potrebbe aumentare se dovesse essere confermata l'intenzionalità della violazione del brevetto. Una notizia che non fa altro che aggravare la situazione per Valve, che in quanto a problemi legali si trova sicuramente in periodo nero dopo essere stata multata per le pratiche di blocco regionale e accusata di mantenere troppo alti i prezzi dei giochi su Steam.

FONTE: gamespot
Quanto è interessante?
4