Steelrising e la Rivoluzione Francese con i robot: com'è il nuovo soulslike?

di

Steelrising è un originale Soulslike ambientato durante una versione alternativa della rivoluzione francese, tra robot e assassini. Un gioco intrigante ma non perfetto.

Ambientato in una Parigi alternativa del diciottesimo secolo, Steelrising sprona gli utenti a sposare la causa rivoluzionaria interpretando Aegis, un'automa che ha acquisito l'autocoscienza. Nei panni di questa implacabile guerriera, gli utenti devono fronteggiare gli eserciti robotici di Re Luigi XVI facendo sfoggio delle abilità e degli equipaggiamenti di Aegis nella cornice di una Parigi steampunk.

La promessa di un'avventura memorabile viene però disattesa da una realizzazione generale che non riesce a convincerci per una serie di ragioni, dallo squilibrio nel bilanciamento delle categorie di armi alle animazioni legnose dei personaggi.

Grazie alla stravaganza dell'impianto narrativo e alla curiosità instillata nel giocatore dall'ucronia tratteggiata dagli studi Spiders, l'ultima avventura a tinte soulslike plasmata dagli autori di GreedFall, Technomancer e Bound by Flame riesce a offrirci un'esperienza qualitativamente superiore alla media degli altri progetti della compagnia transalpina. Chi non ama i soulslike dall'elevato livello di difficoltà, oltretutto, troverà in Steelrising un valido passatempo, merito di una campagna principale dalla longevità media di 20 ore e dal gameplay non particolarmente "punitivo" per i neofiti.

Se volete saperne di più, sulle pagine di Everyeye.it trovate la nostra recensione di Steelrising a cura di Antonello "Kirito" Bello.

Quanto è interessante?
2