Strage di Buffalo: tolleranza zero da Twitch e Discord, governatrice chiede più sicurezza

Strage di Buffalo: tolleranza zero da Twitch e Discord, governatrice chiede più sicurezza
di

Tramite le pagine di USA Today, le piattaforme Twitch e Discord hanno risposto agli eventi scaturiti a seguito della strage di Buffalo del 14 maggio, che ha visto un ragazzo entrare in un minimarket di Buffalo ed effettuare una strage uccidendo dieci persone. Un attacco mirato con l'obiettivo di uccidere persone di colore.

Payton Gendron (questo il nome del killer autore del folle gesto) ha trasmesso il massacro in diretta su Twitch anticipando il tutto su Discord in un server dedicato nel quale ha spiegato i motivi del suo gesto, con tanto di "cronistoria" sulle mosse e gli spostamenti che avrebbe effettuato nella giornata del 14 maggio.

Twitch e Discord sono quindi finiti nell'occhio del ciclone a causa della mancanza di controlli severi che impediscano ad una qualsiasi persona di trasmettere contenuti di questo tipo in diretta. Entrambe le compagnie hanno pubblicato un comunicato per scusarsi dell'accaduto, Twitch ha ribadito di avere tolleranza zero per la violenza e di lavorare sempre molto velocemente per oscurare contenuti non permessi, la piattaforma sta lavorando per aumentare la sicurezza e fare in modo che simili incidenti non si ripetano, ovviamente l'autore della strage è stato bannato a vita.

Anche Discord ha espresso cordoglio ai parenti e alle persone vicine alle vittime, dichiarando che analizzerà i messaggi pubblicati da Gordon sul suo serve privato. La compagnia è a disposizione della Polizia di Buffalo per aiutare le forze dell'ordine nelle indagini.

Al tempo stesso arriva il messaggio di Kathy Hochul, governatice della stato di New York, la quale ha fortemente criticato aziende come Facebook, Discord e Twitch proprio per gli scarsi controllo effettuati e chiede a queste compagnia di fare del loro meglio per prevenire che si possano trasmettere in streaming omicidi o attacchi terroristici. Non è la prima volta che si verifica una simile situazione, nel 2019 un attacco ad una Sinagoga in Germania è stato trasmesso su Twitch mentre in Nuova Zelanda due Moschee sono state attaccate durante una diretta trasmessa su Facebook.

FONTE: USA Today
Quanto è interessante?
4