Super Smash Bros Ultimate: nuove riflessioni da Sakurai sui "troppi" eroi di Fire Emblem

Super Smash Bros Ultimate: nuove riflessioni da Sakurai sui 'troppi' eroi di Fire Emblem
di

Nei giorni scorsi, Masahiro Sakurai ha destato scalpore dichiarando che, secondo lui, Super Smash Bros Ultimate ha troppi personaggi di Fire Emblem. Il direttore storico della serie di Smash Bros. decide così di chiarire il suo punto di vista attraverso le pagine di Famitsu.

Nel corso dell'intervista concessa alla redazione della noto portale videoludico giapponese, Sakurai ha rimarcato il concetto asserendo che "è un qualcosa che è già stato deciso, quindi guardiamo a ciò che ci attende perchè dovremmo pensare di più ad altre cose. Le mie preferenze personali non giocano un ruolo determinante nelle decisioni che vengono prese per la scelta dei nuovi combattenti, Nintendo, ha più voce in capitolo".

Fatta questa dovuta precisazione, l'autore giapponese aggiunge poi che "ad ogni modo, il 'tema' di questo personaggio (Byleth da Fire Emblem Three Houses, ndr) era la freschezza che avrebbe apportato al gioco, perchè i combattenti che includiamo tendono a venire da serie che hanno una lunga storia alle loro spalle. Ad esempio, l'Eroe di Dragon Quest, Terry Bogard di Fatal Fury e Banjo & Kazooie sono apparsi per la prima volta circa 20 o 30 anni fa, per quello volevamo includerli per ampliare la gamma di personaggi".

Le dichiarazioni di Sakurai si sommano ai rumor legati al diniego dei vertici di Disney di ampliare il roster di combattenti di Super Smash Bros Ultimate con Sora di Kingdom Hearts 3.

Quanto è interessante?
4