Lo sviluppatore di Kine: "Stadia offre il meglio di PC e console, che sono una seccatura"

Lo sviluppatore di Kine: 'Stadia offre il meglio di PC e console, che sono una seccatura'
di

Manca poco alla data d'uscita di Google Stadia, ed il 19 novembre i primi fortunati utenti che hanno preordinato l'abbonamento al servizio potranno finalmente testarlo con mano, nell'attesa che diventi disponibile per tutti, e che ci si faccia un'idea più precisa delle sue funzionalità e potenzialità.

Nel frattempo alcuni sviluppatori hanno detto la loro, lodando l'idea di Google, che da molti è stata bollata come il futuro del gaming, dato che poi soprattutto dopo la presentazione di Stadia, sono stati potenziati o meglio pubblicizzati, gli esistenti servizi di gaming in streaming e in cloud di Sony e Microsoft, ad esempio.

Una di essi è Gwen Frey, sviluppatore indipentente responsabile di Kine, che si è trovata a ricevere fondi sia da Google Stadia che da Epic Games Store per pubblicare il proprio gioco, e che si è apertamente schierata dalla parte di Stadia.

"È il meglio di ciò che offre il PC e il meglio di ciò che offrono le console. Un set specifico di hardware, ma che non è limitato da una scatola specifica. Le console sono una seccatura."

Anche Raul Rubio Munarriz, sviluppatore di GYLT di Tequila Works ha parlato dei vantaggi di lavorare su Stadia: "Prima dovevi stabilire delle risorse per l'intelligenza artificiale e la fisica, e ora non è più così. È come se ti ritrovassi all'improvviso senza un corpo. La potenza non è più rivelante, e per gli sviluppatori è davvero ottimo".

Infine David Canela, sempre di Tequila Works, ha detto la sua: "Il fatto che stai solo effettuando streaming dai server riduce il lag di molto nei giochi online. Loro hanno le macchine, sono collegate e sono molto veloci. È un cambiamento significativo per il futuro".

Che ne pensate delle loro parole? Anche voi siete pro-Stadia? Per approfondire, date un'occhiata all'ultimo nostro speciale su Google Stadia.

FONTE: WCCF Tech
Quanto è interessante?
11