Lo sviluppo di un'IA per doppiare Hellblade 2 preoccupa i doppiatori

Lo sviluppo di un'IA per doppiare Hellblade 2 preoccupa i doppiatori
di

Senua's Saga Hellblade 2 deve ancora arrivare sul mercato ma, nonostante questo, insorgono dei dubbi sul futuro progetto. Il team di sviluppo, Ninja Theory, sarebbe alle prese con un nuovo sistema di intelligenza artificiale per il doppiaggio del titolo, il che rappresenta una vera e propria minaccia al mondo del doppiaggio.

A lanciare la notizia è stato un report prodotto da Good Luck Have Fun, il quale "denuncia" una realtà nuova per il panorama dell'intrattenimento videoludico: le aziende sviluppatrici di AAA sarebbero intenzionate ad usare delle IA per i propri titoli. Nel dettaglio, come detto sopra, tale sistema sarebbe attinente - per il momento - al solo mondo del doppiaggio e, dunque, alla recitazione vocale.

Se dovesse prendere piede una tecnologia dal potenziale evidente, l'intero mondo del doppiaggio ne risentirebbe parecchio, il che sta portando, soprattutto nelle ultime ore, ad una serie di dubbi e perplessità attorno al report di Good Luck Have Fun. La società dietro la tecnologia in questione è Altered, il cui database interno vede l'apporto di circa venti doppiatori professionisti.

I dilemmi etici e professionali insorgono ulteriormente alla luce di quanto riportato: sembrerebbe che gli accordi di non divulgazione prevedano un divieto circa la diffusione dei nomi delle software house coinvolte, ad eccezione di Ninja Theory, sviluppatore e publisher che ha dato i natali alla saga di Hellblade. Si tratta addirittura di una partnership tra questa e Altered, alle cui spalle vi è una seconda collaborazione per lo sviluppo di The Ascent, titolo indie di Neon Giant. Il caso di Hellblade è sicuramente atipico, vista anche la qualità stellare che avrà Senua's Saga: Hellblade 2 secondo Juan Fernández

Non sono certamente mancate le dichiarazioni del CEO di Altered, Ioannis Agiomyrgiannakis, in merito all'uso di una tecnologia che permetterebbe di restituire al prodotto una serie di dialoghi che, se lasciati in mano ai soli doppiatori non artificiali, risulterebbero privi del dinamismo previsto per quella stessa linea di dialogo. Secondo il CEO, tuttavia, si tratterebbe di una tecnologia suppletiva e non sostitutiva - almeno per il momento, oseremmo dire -, tanto da rendere quest'ultima un valore aggiunto alla fase di doppiaggio dei giochi, il cui valore di utilità vi sarebbe soprattutto per i team di sviluppo indipendenti.

Le lamentele per l'uso di tali tecnologie ed il loro implemento durante le fasi di sviluppo dei giochi non si sono fatte certamente attendere, portando alle dichiarazioni di alcuni addetti al settore che vedono questo sistema un accesso ad un doppiaggio di qualità per i team indie senza andare in bancarotta. L'iperrealismo di Senua's Saga: Hellblade 2 garantirà, per gli amanti del brand e non solo, una fiducia nell'intero progetto, anche a fronte di queste ultime informazioni giunte in rete?

Quanto è interessante?
7