Switch e giochi pirata: Nintendo denuncia altri due gruppi di hacker

Switch e giochi pirata: Nintendo denuncia altri due gruppi di hacker
di

Dalle colonne di Polygon apprendiamo la notizia della nuova iniziativa legale portata avanti dagli avvocati di Nintendo per citare in giudizio altri due gruppi di hacker che favoriscono la pirateria dei giochi Switch.

A quanto si apprende, i dirigenti di Nintendo of America avrebbero presentato due denunce nella giornata di venerdì 15 maggio contro il gruppo di hacker denominato Team Xecuter e Tom Dilts Jr., il gestore del sito internet UberChips che rivende modchip che consentono di aggirare i sistemi di protezione di Nintendo Switch per far girare copie pirata di videogiochi.

Con questa doppia azione legale, gli avvocati della casa di Kyoto provano così a limitare la diffusione delle modchip, dei dispositivi esterni in grado di sbloccare l'accesso al kernel della console tramite exploit e degli hack software di Nintendo Switch concentrando i propri sforzi sia sui rivenditori che sui gruppi di hacker maggiormente attivi.

Già nel 2018, Nintendo ha intentato e vinto una causa contro il Team Xecutor e proseguito la sua opera nel 2019 denunciando i gestori di ROMUniverse, un sito internet che consentiva ai propri membri registrati di scaricare le copie pirata di videogiochi attualmente in commercio e ROM di titoli accessibili su Switch e su altri sistemi tramite emulazione.

FONTE: Polygon
Quanto è interessante?
5