Switch e Joy-Con Drifting: madre e figlio vogliono $5 milioni da Nintendo

Switch e Joy-Con Drifting: madre e figlio vogliono $5 milioni da Nintendo
di

Si continua a discutere del Joy-Con Drifting di Nintendo Switch, e il motivo è molto semplice: nonostante il problema sia ben documentato, oltre che molto diffuso, non è mai stato risolto in via definitiva.

Dopo la Class Action intentata negli USA e seguita dallo studio legale Chimicles, Schwartz Kriner & Donaldson-Smith (CSK&D), e la causa intentata da UFC-Que Choisir, organizzazione non-profit francese, il nuovo attacco a Nintendo è arrivato da una coppia composta da una madre e suo figlio di 10 anni. Luiz Sanchez e il suo giovane pargolo (M.S.) hanno dato il via ad una nuova Class Action presso un tribunale della California del Nord. Nei documenti la donna spiega d'aver riscontrato il Joy-Con Drifting sia con i controller inclusi nella confezione della console comprata nel 2018, sia con il set sostitutivo che si è vista costretta ad acquistare l'anno dopo.

Nintendo ha cominciato a riconoscere il problema solamente nel 2019, e anche se oggigiorno offre la sostituzione gratuita, gli avvocati della Sanchez ritengono che non stia facendo abbastanza. "L'imputata continua a commercializzare e vendere il Prodotto nonostante sia a conoscenza del difetto e senza avvertire i clienti in fase di marketing o sulla confezione. L'imputata ha delle ragioni finanziarie per nascondere il difetto, visto che non vuole smettere di vendere il Prodotto, e/o evitare l'ingente spesa per la sua risoluzione".

Per questo motivo, i querelanti chiedono ben 5 milioni di dollari come risarcimento dei danni. Nintendo e i suoi avvocati non hanno ancora commentato.

FONTE: Wired
Quanto è interessante?
12