Switch OLED: Joy-Con Drift? Stick migliori ma il problema potrebbe non venire mai risolto

Switch OLED: Joy-Con Drift? Stick migliori ma il problema potrebbe non venire mai risolto
di

A margine dell'ultimo AMA tenuto da Toru Yamashita, il Deputy General Manager di Nintendo ha discusso degli sforzi profusi dalla casa di Kyoto nel perfezionare costantemente i controller delle proprie console, confermando così come tutti i modelli di Switch OLED vantino dei Joy-Con dotati di analogici migliori.

Il dirigente della Grande N che supervisiona i lavori del Dipartimento di Sviluppo Tecnologico non entra nel merito delle critiche legate al Joy-Con Drift di Switch ma, discutendo del nuovo modello OLED, sottolinea come "i controller Joy-Con hanno molte funzioni diverse, quindi abbiamo continuato ad apportare miglioramenti che potrebbero non essere visibili. Tra l'altro, le parti deputate a gestire la meccanica della levetta analogica sono state continuamente perfezionate dal lancio e stiamo ancora lavorando su miglioramenti. All'uscita di Switch hanno superato i test di affidabilità di Nintendo basati sulla costante rotazione delle levette attraverso un carico analogo a quello degli analogici del GamePad di Wii U".

Yamashita rimarca il concetto e prosegue nel suo discorso affermando come "abbiamo sempre cercato di migliorare i controller, ad esempio studiando i Joy-Con utilizzati dai clienti, per cercare di migliorare costantemente la resistenza all'usura e quindi la durata di esercizio. Le parti che compongono gli stick analogici dei Joy-Con non sono un qualcosa che può essere acquistato nel mercato retail ma sono elementi che vanno progettati appositamente, quindi ci sono molte considerazioni da fare su come intervenire per migliorarle. Abbimo perfezionato anche i test di affidabilità e continuato ad apportare delle modifiche per estenderne la durata e consentirgli di superare questi nuovi test".

Secondo quanto riferito da Yamashita, tali interventi non riguardano soltanto Nintendo Switch OLED ma tutti i controller Joy-Con commercializzati dall'azienda nella fase post-lancio della console: "Abbiamo incorporato questi miglioramenti nei Joy-Con inclusi nelle console base, in Switch Lite e in quelli venduti singolarmente, da quando abbiamo apportato queste modifiche. Ciò coinvolge i componenti interni dei Joy-Con, quindi dall'esterno non è possibile capire se ci sono state delle ottimizzazioni, ma ci impegnamo a utilizzare sempre i nuovi componenti anche quando ripariamo i Joy-Con. Tuttavia l'usura sembra inevitabile e non è detto che in futuro riusciremo a risolvere definitivamente il problema. In maniera simile, abbiamo apportato miglioramenti analoghi anche al controller Nintendo Switch Pro".

Per saperne di più sull'ultimo modello della console ibrida della casa di Kyoto, sulle pagine di Everyeye.it potete leggere la nostra recensione di Nintendo Switch OLED.

Quanto è interessante?
7