Switch sporca? Nintendo cambia idea: si può usare l'alcol per pulire console e Joy-Con

Switch sporca? Nintendo cambia idea: si può usare l'alcol per pulire console e Joy-Con
di

Contrariamente a quanto suggerito dall'assistenza di Nintendo Japan, il supporto ufficiale europeo della casa di Kyoto non sconsiglia l'utilizzo dell'alcol per pulire Switch e i suoi componenti, dalla scocca in plastica ai due Joy-Con.

Col diffondersi della pandemia da Coronavirus, nell'aprile del 2020 il servizio clienti della divisione giapponese di Nintendo suggerì infatti all'utenza Switch di non impiegare delle soluzioni a base di alcol per disinfettare i Joy-Con e il corpo centrale della console. A detta dei rappresentanti di Nintendo Japan, l'alcol avrebbe potuto deformare la scocca in plastica o sbiadirne i colori.

Eppure, le pagine dei canali di supporto ufficiali europei di Nintendo forniscono delle indicazioni che sembrano smentire quanto dichiarato dalla divisione giapponese. Nella sezione "Pulire e Disinfettare la console Nintendo Switch, i controller Joy-Con e gli accessori", vengono fornite delle istruzioni su come pulire e con quali prodotti "proteggere a lungo termine" la console, le periferiche e gli accessori.

Il supporto italiano di Nintendo, nella fattispecie, invita gli utenti ad assicurarsi che la console sia spenta e che tutti gli accessori siano stati opportunamente scollegati da Nintendo Switch: compiuto questo importante passaggio, chi desidera pulire o disinfettare la console o gli accessori può "inumidire un panno morbido con dell'acqua" o "applicare un panno morbido con una quantità moderata di un disinfettante composto per circa il 70% di alcool e poi passarlo delicatamente sul prodotto".

La maggior parte dei disinfettanti attualmente in commercio presenta la percentuale di alcool in soluzione indicata da Nintendo, di conseguenza chi desidera pulire la propria console può servirsi di questi prodotti.

Quanto è interessante?
8