Esport

T1 e Mobalytics: partnership per aiutare i giocatori a migliorare in VALORANT

T1 e Mobalytics: partnership per aiutare i giocatori a migliorare in VALORANT
di

L'organizzazione T1 ha deciso di investire nel portale Mobalytics, un sito che molti di voi conosceranno già, dedicato principalmente a guide e analisi statistiche per League of Legends, a cui recentemente si sono aggiunti anche Legends of Runeterra e Teamfight Tactics.

L'obiettivo dell'investimento di T1 è quello di ampliare l'offerta di Mobalytics e creare programmi di training studiati appositamente a un altro prodotto Riot Games, VALORANT.

T1 è stata una delle prime organizzazioni di esport a impegnarsi con VALORANT, reclutando il primo pro gamer di VALORANT, Braxton "Brax" Pierce, ex di Counter-Strike: Global Offensive, a cui si è aggiunto Keven “AZK” Larivière.

Il tweet di T1 annuncia non solo l'investimento e la collaborazione con il portale ma presenta anche un link per iscriversi in anticipo per accedere ai programmi dedicati a VALORANT.

Per quanto riguarda la scena esport dell'hero shooter targato Riot Games ancora non sappiamo molto, però la mossa dei T1 risulta molto interessante perché ci permette di capire la grande capacità del titolo di focalizzare l'attenzione del mondo competitivo in prospettiva futura.

Quanto è interessante?
2