Take-Two: non è nostra intenzione sfruttare i giocatori con le microtransazioni

INFORMAZIONI GIOCO
di

In occasione di una conferenza ospitata nella giornata di oggi, il CEO di Take Two Strauss Zelnick ha speso qualche parola sulle microtransazioni, sottolineando che la compagnia non ha mai avuto intenzione di svuotare il portafogli dei giocatori con il rilascio di DLC e contenuti aggiuntivi.

Anche se Take Two è stata criticata in passato per la politica delle microtransazioni, bisogna riconoscere che ci sono buoni esempi in cui la compagnia ha saputo proporre contenuti aggiuntivi di qualità senza costringere gli utenti a sborsare soldi reali, come nel caso di Grand Theft Auto Online.

In occasione dell'ultima conferenza, il CEO Strauss Zelnick ha dichiarato: "È ovvio che non si può regalare nulla in eterno, andrebbe contro i nostri interessi. Ma non vogliamo sfruttare la monetizzazione per tutti i contenuti che realizziamo. A lungo andare persino l'utente si accorgerebbe di essere sfruttato per i suoi soldi. Pensateci: se pagate troppo per qualcosa, anche per un contenuto di grande qualità, la cosa tende a darvi fastidio. Pagare troppo per qualcosa di scadente è ancora peggio. Pagare qualcosa, anche se fatta benissimo ma che non puoi permetterti, ti lascia una brutta sensazione. Noi non vogliamo che i nostri acquirenti si sentano in questo modo."

Siete d'accordo con le parole del CEO di Take Two?

FONTE: Gamespot
Quanto è interessante?
4