Tencent e NetEase, basta personaggi maschi effeminati: nuovi ordini dal governo cinese

Tencent e NetEase, basta personaggi maschi effeminati: nuovi ordini dal governo cinese
INFORMAZIONI GIOCO
di

Tencent e NetEase, i due più grandi colossi dell'intrattenimento videoludico in Cina, dovranno ridurre la presenza di personaggi maschili effeminati all'interno dei propri prodotti. Questo è quanto recitano le nuove disposizioni del governo cinese.

Dopo aver fatto introdurre dei limiti di tempo obbligatori per i giovani che fruiscono dei videogiochi, il governo cinese interviene ancora una volta convocando direttamente i rappresentanti di Tencent e NetEase. Nel corso di un incontro tenutosi nella giornata di oggi, è stato messo in chiaro che "i contenuti osceni e violenti e quelli che generano tendenze malsane, come il culto del denaro e l'effeminatezza, dovrebbero essere rimossi".

C'è la volontà di non dare più spazio a "personaggi maschili fisicamente deboli ed emozionalmente fragili" non in grado di difendere il Paese, come ha spiegato Geng Song, professore presso l'Università di Hong Kong. L'eterosessualità dovrà confermarsi come la norma in quanto ad orientamenti sessuali, al fine di non alimentare un clima ansiogeno e ambiguo tra i giovani. La classe politica cinese intende inoltre porre un freno alle strategie delle compagnie videoludiche che mirano al continuo profitto e alla generazione di dipendenza nei confronti dei loro prodotti. Le compagnie che non seguiranno queste disposizioni saranno punite dal governo.

Dallo scorso luglio, Tencent ha introdotto un sistema di monitorazione facciale per monitorare le ore di gioco dei minori in Cina.

Quanto è interessante?
6