TES 6 e Starfield: nessun rischio per Michael Pachter, nonostante i problemi di Fallout 76

TES 6 e Starfield: nessun rischio per Michael Pachter, nonostante i problemi di Fallout 76
INFORMAZIONI GIOCO
di

Non è un mistero che Bethesda abbia incontrato non poche difficoltà con Fallout 76 dal punto di vista tecnico e commerciale. La critica ha accolto tiepidamente il progetto e anche le vendite ad oggi non sono particolarmente incoraggiati...

Un problema non di poco conto per un colosso come Bethesda, tuttavia Michael Pachter si dice fiducioso riguardo i prossimi progetti della compagnia: secondo l'analista di WedBush, lo scarso successo di Fallout 76 dimostra come l'azienda del Maryland non sia pronta per gestire giochi esclusivamente online, tuttavia lo studio ha dimostrato di avere il polso della situazione e di voler migliorare le cose, con l'obiettivo di non ripetere gli stessi errori con Starfield e The Eder Scrolls VI.

In conclusione, l'analista afferma sulle pagine di GamingBolt di "non aver provato Fallout 76" e "di non essere affatto incuriosito, per la prima volta nella storia della serie"...

Secondo lo stesso Pachter, Bethesda potrebbe accelerare lo sviluppo di The Elder Scrolls 6 proprio per allontanare lo spettro del fallimento di Fallout 76, appare però impossibile un lancio del nuovo TES nel 2019, come da lui ipotizzo. Starfield invece sembra essere in una fase di lavorazione non particolarmente avanzata e con ogni probabilità il gioco uscirà su PC e piattaforme di prossima generazione come PlayStation 5 e Xbox Scarlett.

Quanto è interessante?
5