di

Tom Clancy's The Division 2 ha recentemente accolto un nuovo aggiornamento per il supporto alle piattaforma next-gen. I possessori di PlayStation 5 e Xbox Series X|S possono dunque godere di diverse migliorie tecniche, ed il tutto è stato messo a confronto nella nuova comparativa pubblicata dal canale YouTube ElAnalistadeBits.

Stando alle informazioni diffuse dal video che trovate in cima alla notizia, la versione retrocompatibile di Xbox Series X è quella più performante in assoluto dal punto di vista grafico, capace di rimanere ancorata alla risoluzione 4K nativa. Su PlayStation 5, invece, il looter shooter si ferma ai 1944p (il picco massimo che già si raggiungeva su PS4 Pro), mentre su Series S abbiamo i 1080p.
Vengono inoltre segnalati tempi di caricamento significativamente migliori sulle console Xbox, mentre il frame-rate sembra rimanere costante sui 60fps su tutte le piattaforme (con qualche sporadico calo su Series X, probabilmente dovuto alla risoluzione maggiore).

Preoccupante è il fatto che su PlayStation 5 siano stati denotati alcuni problemi grafici legati ai riflessi, al filtro anisotropico e alla draw distance. Considerando che nessuna di queste imperfezioni era presente su PS4 standard, è possibile che ci sia un bug all'interno dell patch next-gen pubblicata per la console Sony. Vedremo dunque se Ubisoft Massive deciderà di agire nuovamente per risolvere la situazione.

Ricordiamo che con il suo ultimo update, The Division 2 ha accolto l'arrivo di un evento crossover con Resident Evil grazie al quale potrete ottenere alcuni skin esclusive ispirate al survival horror di Capcom.

Quanto è interessante?
6