di

Con l'arrivo di PS5 nelle redazioni internazionali stanno comparendo anche i risultati dei primi test sulla retrocompatibilità dei giochi PS4 su PS5 e a tal proposito arriva una notizia molto interessante su The Last Guardian.

Il gioco di Fumito Ueda può girare a 60fps su PlayStation 5... ma solo a patto di rispettare una condizione ben precisa! Il framerate viene raddoppiato solamente usando la versione su disco e assicurandosi di non connettere la console alla rete, in caso contrario infatti il gioco si aggiornerà automaticamente con un update che blocca il framerate a 30 fps.

Questo vale anche per la versione digitale del gioco e per l'edizione inclusa in PlayStation Plus Collection, di fatto sembra che l'unico modo per far girare The Last Guardian a 60fps su PS5 sia quello di utilizzare la versione retail su disco senza aggiornare il gioco all'ultima versione disponibile.

Non sappiamo esattamente il motivo di questa scelta e non è chiaro perchè l'aggiornamento blocchi il framerate a 30fps e al momento non siamo in grado di confermarvi se questa scelta coinvolga anche altri giochi oppure no. E' bene precisare in ogni caso come non si tratti di un problema di PlayStation 5 bensì di una precisa scelta degli sviluppatori, che evidentemente hanno preferito tenere bloccato il framerate a 30fps anche sulla nuova console, presumibilmente per motivi tecnici legato all'engine del gioco, non proprio recentissimo. The Last Guardian, come detto, è retrocompatibile con PS5 e sarà incluso anche nella raccolta PlayStation Plus Collection disponibile dal 19 novembre per tutti gli abbonati al servizio PS Plus.

FONTE: PushSquare
Quanto è interessante?
9