The Last of Us 2 ha aiutato una ragazza omosessuale a riconciliarsi con la famiglia

The Last of Us 2 ha aiutato una ragazza omosessuale a riconciliarsi con la famiglia
di

Attraverso i suoi profili social, la ragazza conosciuta su Twitter come Juji ha condiviso la sua toccante storia legata a The Last of Us Parte 2, con un ringraziamento al team di Naughty Dog per averla aiutata a riconciliarsi con la famiglia e a far accettare loro la sua dichiarata omosessualità.

La ragazza, infatti, ha reso pubblico sui social lo scambio di messaggi avuto con il cugino, restio ad accettare la sua omosessualità, per raccontare la sua esperienza con la storia di The Last of Us 2 (li trovate in calce alla notizia, ma attenzione agli spoiler sulla trama).

Nel ricostruire quanto è accaduto, Juji ha spiegato che "l'ho già detto a tutte le persone della mia vita, ma voglio anche condividerlo con tutti voi ragazzi, solo così sapete quanto è caldo il mio cuore in questo momento", per poi aggiungere un ringraziamento sentito agli sviluppatori di Naughty Dog per il lavoro svolto.

A detta della ragazza, il canovaccio narrativo steso dagli autori capitanati da Neil Druckmann per dare forma alla storia di TLOU 2 ha permesso al cugino di immedesimarsi in Ellie e Dina, comprendendo la profondità delle emozioni che le legano e superando, così facendo, la sua omofobia.

Le scuse ricevute dal cugino hanno così spinto Juji a condividere pubblicamente la sua toccante storia. Tra i tanti che hanno deciso di supportare la ragazza, citiamo l'attrice Ashley Johnson che interpreta Ellie, l'artista digitale Alice X. Zhang che ha realizzato lo splendido tema dinamico di The Last of Us 2 e il Systems Designer di Naughty Dog Derek Mattson.

Quanto è interessante?
14