di

The Last of Us Parte 2 non uscirà in Medio Oriente a causa delle politiche locali riguardo il divieto di mostrare scene di nudo e contenuti LGBTQ in film, videogiochi, serie TV, libri e prodotti di intrattenimento in generale.

In particolare nel caso del gioco Naughty Dog uno dei motivi della messa potrebbe essere da ricercare ricercare nella presenza di scene di nudo e riferimenti espliciti al sesso, nonchè probabilmente alla rappresentazione del rapporto molto stretto tra due persone dello stesso sesso come Ellie e Dina. The Last of Us Parte 2 non sarà giocabile in vari paesi come Algeria, Egitto, Iraq, Iran, Giordania, Libano, Libia, Arabia Saudita, Marocco, Kuwait, Siria, Tunisia, Yemen, Emirati Arabi e Palestina, solamente per citarne alcuni.

La notizia è stata confermata dal supporto tecnico PlayStation Medio Oriente rispondendo alla domanda di un cliente stupito dal fatto che The Last of Us Parte 2 non compaia sul PlayStation Store in questo territorio. Al momento non sembra esserci margine di manovra per commercializzare TLOU2 nei paesi citati, c'è chi ha ipotizzato il lancio di una versione censurata ma questa strada sembra essere difficilmente percorribile per non intaccare l'integrità e la visione dell'opera.

Ricordiamo che mercoledì 27 maggio Naughty Dog mostrerà nuove sequenze di gameplay di The Last of Us 2 durante lo State of Play, lo seguiremo in diretta dalle 19:00, non mancate!

Quanto è interessante?
17
Asked them why last of us 2 wasn't available for pre-order from r/DubaiGaming