The Last of Us 2: Druckmann mostra sui social le minacce di morte ricevute

The Last of Us 2: Druckmann mostra sui social le minacce di morte ricevute
di

Mentre in rete si è costretti ad assistere impotenti alle vili minacce di morte alla doppiatrice di Abby di The Last of Us 2, il direttore creativo del kolossal di Naughty Dog, Neil Druckmann, ha pubblicato un'immagine che ritrae dei messaggi altrettanto ignobili ricevuti di recente sul suo account Twitter personale.

Tra sproloqui pieni d'odio e minacce di morte intrise di transfobia, omofobia e antisemitismo vomitate da utenti livorosi che si nascondono dietro all'anonimato dei social, il massimo responsabile del progetto di The Last of Us Parte 2 prova a mantenere un atteggiamento costruttivo e, dalle pagine di Twitter, spiega che "puoi amare o odiare il gioco e condividere le tue opinioni a riguardo. Purtroppo però, troppi messaggi che ho ricevuto sono vili, odiosi e violenti. Eccone una manciata, sentivo che era importante esporli". L'immagine in questione, è bene precisarlo, comprende dei pesanti spoiler sulla trama di The Last of Us 2.

Il messaggio di Druckmann, condiviso pubblicamente per sensibilizzare l'opinione pubblica, sembra comunque aver prodotto l'effetto sperato dal direttore creativo di TLOU 2, a giudicare dalle migliaia di persone che hanno deciso di condividere su Twitter e sugli altri social network il suo post con l'immagine delle minacce di morte ricevute da chi lo accusa, tra le altre cose, di essere un "femminista radicale".

Tra i tanti che hanno espresso la loro vicinanza a Druckmann c'è anche Cory Barlog: il papà di God of War ha condiviso un messaggio dai toni forti, lo stesso che potete leggere in calce alla notizia. A chi ci segue, ricordiamo infine che su queste pagine trovate anche il toccante messaggio condiviso da Druckmann al lancio di The Last of Us 2.

Quanto è interessante?
16