di

Durante una recente intervista per il podcast IGN Beyond! Neil Druckmann di Naughty Dog ha svelato alcuni dettagli sulla struttura di The Last Of Us Parte 2, inizialmente a mondo aperto e poi cambiata in corso d'opera. Attenzione, quanto riportato contiene enormi spoiler sulla trama del gioco.

Esattamente come accaduto in Uncharted 4 Fine di un Ladro, The Last Of Us Parte 2 presenta una struttura a binari che in alcuni frangenti lascia spazio ad una esplorazione semi libera, sopratutto nelle fasi iniziali dell'avventura. Sembra però che inizialmente il gioco dovesse essere totalmente Open World, o almeno i lavori procedevano in questa direzione ma successivamente il team ha capito che questo tipo di struttura non si sposava bene con la storia e la narrazione.

Spoiler sulla trama di The Last Of Us 2

Inizialmente i giocatori avrebbero dovuto vestire i panni di Abby intenta a fuggire insieme al suo gruppo, fino a quando Joel e Tommy li avrebbero salvati per integrarli a Jackson, ed è qui che entra il gioco la struttura Open world con Abby impegnata in alcuni missioni da completare prima di uccidere Joel, successivamente avremmo controllato Ellie presa dalla rabbia e dal desiderio di vendetta fino allo scontro finale con Abby.

Le cose però sono cambiate quando Halley Gross ha iniziato a dare il suo contributo alla storia, cambiando il ritmo della narrazione e pensando di far arrivare i giocatori allo shock della morte di Joel molto più velocemente. Di fatto, una struttura totalmente a mondo aperto avrebbe reso più complessa la narrazione, come confermato da Neil Druckmann, che parla di "aspetti della storia incompatibili con la struttura Open World" con la necessità di trovare un giusto equilibrio tra i vari aspetti del progetto.

E voi cosa ne pensate? Siete soddisfatti della direzione intrapresa da Naughty Dog oppure no?

Quanto è interessante?
11