The Last of Us 2: Naughty Dog cerca personale per concluderne lo sviluppo

The Last of Us 2: Naughty Dog cerca personale per concluderne lo sviluppo
di

Le alte sfere di Naughty Dog, nella persona del condirettore Anthony Newman, si mettono alla ricerca di personale da impiegare nella fase di sviluppo finale del mastodontico progetto di The Last of Us Part 2 per PS4.

Le figure professionali ricercate dai vertici della sussidiaria californiana di Sony Interactive Entertainment sono molteplici e toccano ogni aspetto della produzione videoludica di un moderno kolossal tripla A.

Tra le nuove posizioni lavorative aperte dagli storici autori delle serie di Uncharted, Jack and Daxter e Crash Bandicoot citiamo Multiplayer Server Programmer, Narrative Designer, Level Lighting Artist, Gameplay Programmer, Level Environment Designer, Interactive Cinematic Animator, Melee Animator ed Environment Artist. In totale, sono previste assunzioni per sette animatori, due game designer, sei programmatori, un esperto di illuminazione ed effetti speciali, un analista UI e un amministratore con mansioni di coordinamento.

Molti di questi incarichi saranno part time ma la maggior parte di essi sarà full time, un dettaglio che potrebbe suggerire la volontà di Naughty Dog di supportare The Last of Us 2 con un ricco piano di contenuti post-lancio che, presumibilmente, comprenderà degli update gratuiti e delle espansioni a pagamento.

A detta dello stesso Newman, d'altronde, i nuovi talenti che entreranno a far parte della software house di Santa Monica dovranno "aiutarci a concludere lo sviluppo di questo gioco", una frase che non può che rafforzare le voci di corridoio che vorrebbero The Last of Us 2 in uscita nel 2019, rigorosamente in esclusiva su PlayStation 4.

Quanto è interessante?
17