The Last of Us Part 2: Sony ha identificato i responsabili del leak

The Last of Us Part 2: Sony ha identificato i responsabili del leak
di

La scorsa settimana sono stati diffusi in rete dei video di The Last of Us Part 2 senza alcun permesso da parte di Sony e/o Naughty Dog, che includevano dei pesantissimi spoiler sulla storia del gioco e sul finale. Il gravissimo gesto ha chiaramente causato l'indignazione degli addetti al settore e dell'intera comunità di videogiocatori.

Ebbene, con un comunicato ufficiale inviato a GamesIndustry.biz, Sony ha fatto sapere che all'inizio di questa settimana ha identificato i responsabile del leak, che a quanto pare hanno agito in gruppo, e che non risultano essere affiliati né a Naughty Dog, né a Sony Interactive Entertainment, come inizialmente vociferato. Il publisher giapponese si è rifiutato di aggiungere altre informazioni, pertanto l'identità del soggetto non è stata resa pubblicata. Le investigazioni, tra l'altro, risultano essere ancora in corso.

Dopo l'accaduto si è generato un grosso trambusto in rete, ed alcuni fan sono arrivati persino ad attaccare il direttore creativo Neil Druckmann e Naughty Dog, tirando in ballo motivi politici e la natura divisiva della trama. Nell'attesa di scoprire maggiori dettagli sulle reali motivazioni del gesto, vi ricordiamo che The Last of Us Part 2, dopo aver subito un ulteriore posticipo a causa dell'emergenza Coronavirus, verrà pubblicato in esclusiva su PlayStation 4 il prossimo 19 giugno.

Quanto è interessante?
28