The Last Of Us Parte 2: quanto è costato il gioco Naughty Dog?

The Last Of Us Parte 2: quanto è costato il gioco Naughty Dog?
di

The Last Of Us Parte 2 è stato uno dei prodotti videoludici dal più grande impatto visivo ed emozionale della scorsa generazione di console, nonché uno dei videogiochi con il maggiore riscontro positivo ricevuto da critica e pubblico - un risultato testimoniato anche dal recente record di premi di gioco per The Last of Us 2.

Un prodotto di una tale portata all’interno dell’epoca in cui ci troviamo richiede quasi sempre uno stanziamento imponente di fondi da dedicare alle varie fasi della realizzazione del gioco: concept, sceneggiatura, sviluppo, realizzazione delle performance attoriali in motion capture, doppiaggio e, infine, una martellante campagna marketing mondiale, come quella che ha contraddistinto i mesi precedenti alla pubblicazione di The Last Of Us Parte 2. L’ultimo capolavoro sfornato dai ragazzi di Naughty Dog è un prodotto che eccelle in ciascuna delle categorie sopracitate, con attori capaci di immergersi completamente nel proprio personaggio, una componente grafica sbalorditiva e mai vista prima su una console della precedente generazione (e, nella maggior parte dei casi, nemmeno su un pc da gaming) e un doppiaggio all’altezza della qualità di tutto il resto del gioco.

Naturalmente, per ottenere una qualità produttiva così elevata Sony ha dovuto investire nel progetto molto tempo e denaro: lo sviluppo ha richiesto infatti ben 7 anni di lavoro complessivo, anni che hanno fatto sicuramente lievitare il costo complessivo dell’opera. Sebbene ad oggi non siano stati rivelati dati ufficiali sul budget messo a disposizione dal colosso giapponese per la realizzazione di quella che è stata con tutta probabilità la sua esclusiva più acclamata della scorsa generazione, è possibile fare una stima grezza basandosi sul tempo impiegato per lo sviluppo, il numero di persone coinvolte e la qualità finale del prodotto e delle tecnologie utilizzate.

Partiamo quindi dal numero di persone coinvolte nel progetto: più volte si era parlato in passato del fatto che gli sviluppatori e i tecnici al lavoro su The Last Of Us Parte 2 fossero più di 2.000, divisi tra Naughty Dog, lo studio principale, e 13 diversi studi secondari chiamati a collaborare per ridurre le tempistiche e velocizzare il processo. Sfruttando alcune interviste e i crediti alla fine del gioco siamo ad oggi in grado di affermare che il numero totale di persone che hanno lavorato e contribuito allo sviluppo di The Last Of Us Parte 2 si attesta a poco più di 2300, di cui circa 2200 sviluppatori e 150 tra attori e doppiatori: un numero decisamente impressionante, che da solo ha sicuramente contribuito a far aumentare a dismisura i costi di sviluppo.

Bisogna poi considerare il numero di anni durante i quali si è protratto lo sviluppo, che come detto precedentemente ammonta a ben 7 anni, e la qualità finale del prodotto, davvero altissima sotto ogni punto di vista, sia tecnico che di recitazione. Basandosi poi su informazioni provenienti dai budget stanziati per altri prodotti della scorsa generazione è possibile fare quindi una stima finale di quanto potrebbe essere costato The Last Of Us Parte 2. Considerando ad esempio che Metal Gear Solid V: The Phantom Pain è costato circa 80 milioni di dollari lungo un ciclo produttivo di 3-4 anni e con molte meno persone coinvolte, è facile intuire che un progetto come The Last Of Us Parte 2 potrebbe aver richiesto un budget di circa 100 milioni, una cifra enorme per un gioco non open-world ma che sarà stata sicuramente ripagata ampiamente grazie allo straordinario riscontro di pubblico ottenuto dal gioco.

Uno sforzo però ripagato considerando quanto ha venduto The Last Of Us 2, uno dei giochi più acclamati e popolari degli ultimi anni.

Quanto è interessante?
20