di

Come ben sapranno i nostri lettori più affezionati, la scena dei modder su PC si sta servendo dell'emulatore Wii U per "migliorare" The Legend of Zelda Breath of the Wild con mod che permettono agli utilizzatori del software di cambiare la palette cromatica, aumentare il framerate o togliere il cel shading.

La nuova mod PC di Breath of the Wild va proprio in questa direzione e ci mostra come sarebbe potuta essere l'ultima avventura di Link (eccezion fatta per Cadence of Hyrule) se Nintendo avesse deciso di adottare un'inquadratura in prima persona.

Il filmato esplicativo confezionato dai curatori del canale YouTube di BSoD Gaming ci offre un piccolo assaggio dell'esperienza di gioco con visuale in soggettiva promessaci da questa mod, specie se utilizzata in congiunzione con altri pacchetti amatoriali per aumentare la risoluzione e implementare un nuovo sistema di illuminazione ambientale.

Prima di lasciarvi al video di cui sopra, ricordiamo a tutti gli interessati che The Legend of Zelda Breath of the Wild ha da poco ottenuto un aggiornamento che lo rende compatibile con Labo VR per i possessori del relativo Kit. Sempre grazie al medesimo update, e al nuovo firmware 8.0 di Switch che introduce l'overclock temporaneo della CPU in fase di caricamento, il capolavoro Nintendo vede ridursi in maniera sensibile i tempi di accesso ai dati di gioco durante la fase iniziale di loading e nelle sessioni di gioco già avviate.

Quanto è interessante?
8