The Lords of the Fallen sarà un Dark Souls 4.5: nuovi dettagli su coop, storia e NG+

The Lords of the Fallen sarà un Dark Souls 4.5: nuovi dettagli su coop, storia e NG+
di

Grazie all'ultimo numero di EDGE è stato possibile apprendere numerose informazioni su The Lords of the Fallen, il nuovo capitolo della serie di soulslike che è il protagonista assoluto della copertina della rivista.

Una delle dichiarazioni più interessanti fatte alla rivista da parte del team di sviluppo riguarda le intenzioni: sembrerebbe infatti che Hexworks abbia iniziato a lavorare al progetto con la volontà di realizzare una sorta di Dark Souls 4.5 e che quindi non si voglia realizzare un prodotto simile ad Elden Ring per quello che concerne la struttura più aperta. A quanto pare, inoltre, molti esponenti del team sono grandi appassionati del genere e si sono fiondati sul progetto interrompendo i loro precedenti lavori. Passando invece alla trama, è stato confermato che vi sono collegamenti con il primo capitolo e che quindi i giocatori che hanno portato a termine il prequel scopriranno svariati collegamenti.

Il team ha poi precisato che, pur avendo una struttura più simile a Dark Souls che ad Elden Ring, la mappa sarà molto più grande del suo predecessore e tutto il mondo sarà interconnesso tramite passaggi e scorciatoie (la forma della mappa è stata paragonata ad un pretzel e non ci sarà alcuna palude velenosa). A livello artistico, il gioco si ispira all'horror gotico europeo con un pizzico di fantasy medievale e horror cosmico, legato principalmente alla dimensione a metà tra la vita e la morte che si può vedere anche nei precedenti trailer.

Qualche nuova informazione è arrivata in merito all'equivalente dei falò in The Lords of the Fallen, che potranno sia essere reperiti in giro che creati tramite il crafting. Pare inoltre che alla morte potremo decidere se effettuare un reset del mondo in stile Dark Souls oppure se addentrarci nell'Umbral World, una dimensione alternativa in cui i consumabili sono meno efficaci ma le ricompense più ricche. Sempre a proposito dei falò, chiamati anchor, gli sviluppatori hanno svelato che questi fungeranno da checkpoint per il viaggio rapido solo nella prima partita, poiché nel New Game Plus non sarà possibile spostarsi liberamente e vi saranno pesanti limitazioni in tal senso. È stato anche precisato che il mondo 'normale' e quello Umbral sono sovrapposti e in ciascuno di essi possono esservi differenze per quello che riguarda i punti d'interazione o le aree accessibili. Il gioco dovrebbe inoltre proporre nove classi selezionabili e tre diverse fazioni, le quali possono essere scelte dai giocatori per ricevere equipaggiamento e oggetti unici.

L'ultimo argomento toccato nell'articolo è il multiplayer: The Lords of the Fallen sarà interamente giocabile in cooperativa online e non vi saranno le limitazioni classiche dei prodotti FromSoftware. In caso di morte, il giocatore diverrà spettatore di quello ancora in vita e potrà guardarlo fino al momento della resurrezione. Vi sarà inoltre il pieno supporto al cross-play tra PC e console.

Sapevate che The Lords of the Fallen avrà un boss quasi identico a Malenia di Elden Ring

FONTE: resetera
Quanto è interessante?
4