The Medium per PS5 è migliore della versione Xbox Series X? Scopriamolo assieme

di

Ad oltre sette mesi dal chiacchierato lancio avvenuto su PC e in esclusiva temporale console su Xbox Series X, The Medium è sbarcato anche su PlayStation 5 portando con sé tutti i suoi pregi, ma anche i suoi difetti. Scopriamo assieme se il DualSense è in grado di donare ulteriore profondità all'horror dei creatori di Layers of Fear.

Lungamente atteso, The Medium ha messo sul piatto tantissime buone idee - una su tutte lo svolgimento dell'azione in due dimensioni in simultanea - senza tuttavia raggiungere l'eccellenza a causa di un'esperienza monocorde e povera di sussulti. Quello che doveva essere il gioco della consacrazione di Bloober Team è arrivato su PlayStation 5 in una versione praticamente identica a quella Xbox Series X nella struttura, nelle meccaniche e nelle performance. C'è un'unica evidente differenza: il supporto al DualSense, al quale è stato dato una certa centralità.

Gli sviluppatori polacchi hanno approfittato di ogni singola funzionalità del DualSense - dallo speaker al touchpad passando per i giroscopi interni - per ampliare il coinvolgimento e rendere l'interazione più immediata e istintiva. Il risultato, pur non raggiungendo le vette di Astro's Playroom, si è comunque rivelato riuscito: ne saprete di più guardando la Video Recensione in apertura di notizia e leggendo la recensione di The Medium per PS5 curata da Marco Mottura.

Quanto è interessante?
5