The Order 1886, Sony rinnova il marchio: arriverà un sequel? Restano poche speranze

The Order 1886, Sony rinnova il marchio: arriverà un sequel? Restano poche speranze
di

Nel primo periodo di presenza di PlayStation 4 sul mercato, la splendida grafica di The Order: 1886 aveva offerto un primo assaggio delle potenzialità della nuova generazione di console. Il solo comparto tecnico, tuttavia, non si era rivelato sufficiente a garantire il successo alla produzione.

L''epopea plasmata da Ready At Dawn, pur carica di fascino, non aveva convinto il grande pubblico, principalmente a causa di una durata molto contenuta e di una componente ludica piuttosto limitata. Allo stesso tempo, tuttavia, le vicissitudini di Sir Galahad e la suggestiva ambientazione di The Order: 1886 hanno nel tempo dato vita ad una schiera di giocatori che non vedrebbero l'ora di poter mettere le mani su di un sequel.

Una ferita aperta sulla quale ora torna a infierire il rinnovo del marchio da parte di Sony. Nel database della WIPO (World Intellectual Property Organization - Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale), è stata infatti avvistata una nuova registrazione di The Order: 1886, datata 9 dicembre 2021. Tale segnalazione, tuttavia, non sembra rappresentare un indizio su di un possibile ritorno della serie, quanto più una semplice procedura standard volta a conservare i diritti sul marchio.

In particolare, è importante ricordare che Ready At Dawn è stata acquisita da Facebook nel corso dell'estate del 2020. Al momento, la software house è impegnata nella realizzazione di Lone Echo II, un nuovo titolo VR per dispositivi Oculus. L'IP di The Order: 1886 resta ovviamente di proprietà di Sony, che potrebbe decidere di affidare un eventuale sequel ad un altro team, ma per il momento non vi sono state comunicazioni ufficiali in merito.

FONTE: WIPO
Quanto è interessante?
9