The Outer Worlds: Obsidian svela i tagli apportati al gioco per i limiti di PS4 e Xbox One

The Outer Worlds: Obsidian svela i tagli apportati al gioco per i limiti di PS4 e Xbox One
di

Nel corso di un'intervista concessa al giornalista videoludico Danny O'Dwyer, Brian Heins di Obsidian ha confermato che The Outer Worlds ha subito dei tagli in fase di sviluppo per colpa delle limitazioni hardware di PS4 e Xbox One.

Intervenuto nel corso dell'ultima puntata dello show No Clip di O'Dwyer, Heins ha ammesso che in sede di progettazione di The Outer Worlds, alcune ambientazioni e diversi contenuti sono andati incontro a delle profonde modifiche e, in alcuni casi, persino a dei tagli, il tutto per via delle limitate risorse computazionali a disposizione sulle attuali console di Sony e Microsoft.

Secondo Heins, infatti, uno degli scenari che ha subito il maggior numero di modifiche è stato quello di Groundbreaker: l'astronave esplorabile nel corso dell'avventura avrebbe dovuto prevedere una sezione aggiuntiva (soprannominata "Il Ponte") e degli ulteriori PNG in tutte le altre aree dell'ambientazione. A tal proposito, lo sviluppatore di Obsidian spiega che "in un certo senso mi si spezza un po' il cuore perchè non ci sono molte persone che si muovono su Groundbreaker. Tutto ciò è stato causato fondamentalmente dal fatto che quando abbiamo creato quello scenario, ci siamo accorti di avremmo dovuto ridurre il numero di personaggi di Groundbreaker perchè sforavamo il budget di memoria a nostra disposizione su console".

Anche alla luce di queste dichiarazioni, sarà interessante capire quali forme assumerà la versione Nintendo Switch di The Outer Worlds, e questo per tacere delle novità contenutistiche che potrebbero accompagnare il (non ancora annunciato) sequel di The Outer Worlds su PC e Xbox Series X.

Quanto è interessante?
10