THQ Nordic: fatturato in crescita del 713% nel 2018, in sviluppo 77 giochi

THQ Nordic: fatturato in crescita del 713% nel 2018, in sviluppo 77 giochi
di

In sede di presentazione dei risultati finanziari dell'ultimo trimestre, i vertici di THQ Nordic fanno un bilancio delle attività della compagnia e confermano una crescita del 713% del fatturato dell'azienda svedese rispetto all'anno precedente.

Il risultato conseguito dalla rampante casa di sviluppo e produzione videoludica europea è dovuto in larga parte all'acquisizione di Koch Media / Deep Silver e alle vendite di Darksiders 3, rimaste sottotono nelle settimane immediatamente successive al lancio ma cresciute considerevolmente nella finestra commerciale natalizia.

Commentando i risultati finanziari dell'ultimo trimestre con gli altri azionisti di THQ Nordic, l'amministratore delegato Lars Wingefors si è detto soddisfatto del successo di Darksiders 3 e ha anticipato la pubblicazione, per tutto il 2019, di diversi contenuti aggiuntivi che contribuiranno a tenere alta l'attenzione degli appassionati di action ruolistici nei confronti dell'ultima epopea fantasy di Gunfire Games.

Se il 2018 è stato l'anno del rilancio del marchio THQ, il 2019 potrebbe essere l'anno della definitiva consacrazione, se pensiamo alla commercializzazione imminente di Metro Exodus e al lancio di IP dal grande potenziale come Wreckfest, Generation Zero e, soprattutto, BioMutant.

In base a quanto specificato da Wingefors, attualmente THQ Nordic impiega poco meno di 1200 persone, collabora con 871 studi di terze parti ed è impegnata nello sviluppo di 77 videogiochi, 48 dei quali non sono stati ancora annunciati: alcuni di questi vedranno la luce proprio nel 2019.

Quanto è interessante?
7