Esport

Dai tornei community a campione: sedicenne giocatore dei QLASH vince la FIFA20 eLaLiga

Dai tornei community a campione: sedicenne giocatore dei QLASH vince la FIFA20 eLaLiga
di

L’Italia dell’esport cresce, anche all’estero. Nelle scorse finalissime della eLaLiga Santander, il torneo nazionale spagnolo di FIFA20 per PlayStation 4, si è imposto il giocatore più giovane, alla prima esperienza: Ander Tobal Herrada, in arte "Neat110".

Appena sedici anni e una carriera cominciata da meno di un anno, grazie all’impegno dei QLASH come talent scout. Questa prima affermazione è valsa al talento spagnolo il primo premio: 40.000 Euro. La finalissima metteva in palio un prize pool complessivo di 100.000 Euro e ha attirato moltissimi spettatori online, con una media di 5.689 utenti connessi ed un picco di 10.857 su Twitch.

Il team italiano fondato da Luca Pagano e Eugene Katchalov si è quindi imposto in questo torneo, svoltosi online gli scorsi 4 e 5 luglio. Ander è stato scovato fra i partecipanti dei tornei community organizzati ogni settimana dai QLASH, ai quali possono partecipare tutti i giocatori europei; basta entrare nei canali Discord dei QLASH dedicati (QLASH Discord Globale o Discord QLASH FIFA).

La carriera di "Neat110" è partita proprio da queste competizioni, create apposta dai QLASH per valorizzare giovani talenti: dopo le prime vittorie Ander è stato notato, la sua crescita seguita, fino al contratto da professionista. E’ quindi arrivata la qualificazione alle finali della eLaLiga, fino al match finale contro "Cone", vinto per 4 a 2.

Dice di lui l’allenatore spagnolo di FIFA 20 di casa QLASH Rubén Ripoll: “Ho capito subito, dopo averlo visto giocare la prima volta pochi mesi fa, che aveva qualcosa di speciale. Ha uno stile di gioco unico, specialmente in attacco, assolutamente imprevedibile. Poi fa tutto con grande umiltà e desiderio di imparare, aspetti straordinari a questa giovane età. Si è davvero meritato la vittoria”.

Un lavoro di squadra, insiste Rubén: “Ander è cresciuto grazie anche agli allenamenti con gli altri membri del team, Rafael ‘Ralfitita’ Riobó e Oscar ‘Klose’ Lorenzo. Non mi importa se si vince o si perde, ci comportiamo da squadra. Il duro lavoro paga e Ander lo ha dimostrato: si è davvero meritato la vittoria. Sono convinto che sia solo l’inizio per lui!”.

Il successo di "Neat110" si aggiunge all’altro traguardo di casa QLASH su FIFA 20 di questo luglio: il primo posto nella classifica mondiale su PlayStation 4 di Diego "Crazy" Campagnani. “La più grande soddisfazione di un team – dice Luca Pagano – è trovare giovani giocatori nelle community e dare loro l’opportunità di competere ai più alti livelli. Questi successi dimostrano che stiamo facendo bene”.

Quanto è interessante?
1