di

In un tripudio di sangue e pixel, il video di lancio di Wrath Aeon of Ruin conferma l'approdo su Steam della versione Early Access del nuovo sparatutto "vecchia scuola" sviluppato da 3D Realms in collaborazione con KillPixel.

Oltre alla smisurata violenza che contraddistingue il setting narrativo e le dinamiche di gameplay di questo titolo, il trailer di lancio non nasconde l'intenzione di 3D Realms di trarre ispirazione agli FPS in prima prsona che hanno scritto la storia di questo genere, come Quake, DOOM, Duke Nukem 3D, Hexen, Blood e Unreal.

Il titolo, in effetti, è stato realizzato partendo dalle solide fondamenta rappresentate dall'engine grafico di Quake, una scelta che dona al progetto una patina nostalgica da sparatutto anni '90, il tutto immerso in una dimensione che fa dell'orrore e dell'oscurità le sue colonne portanti.

La versione Early Access di Wrath Aeon of Ruin contiene un Hub del mondo di gioco e 5 livelli dei 15 previsti nell'edizione finale: sotto il profilo squisitamente contenutistico, sia l'Hub che i livelli accessibili in questa fase sono completi e non richiedono ulteriori interventi da parte degli sviluppatori, eccezion fatta ovviamente per gli update correttivi che saranno lanciati di volta in volta per risolvere i bug riscontrati dai giocatori.

Nella sua versione finale, il progetto di Wrath Aeon of Ruin è destinato ad approdare anche su PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch in un periodo non meglio specificato del 2020.

Quanto è interessante?
1