Tre videogiochi costati tantissimo ma che hanno venduto davvero poco

Tre videogiochi costati tantissimo ma che hanno venduto davvero poco
di

Sviluppare e pubblicare videogiochi costa sempre di più e non sempre si riesce a rientrare nell'investimento, vuoi per la crisi economica che ha abbassato il potere di acquisto dei giocatori, vuoi perché magari il marketing non è riuscito a comunicare bene la natura del prodotto.

Ma quali sono qui videogiochi che, costati centinaia di milioni di dollari, hanno incassato poco, o comunque hanno venduto meno del previsto? Ecco la nostra Top 3.

The Callisto Protocol

Stanno facendo molto discutere le cifre legate allo sviluppo del gioco: The Callisto Protocol è costato 160 milioni di dollari con una previsione di vendita di cinque milioni di unità, ad oggi però le copie vendute sono meno di due milioni.Con questi numeri, raggiungere il pareggio e generare profitti non sarà facile, tanto che gli analisti hanno già bollato The Callisto Protocol come un progetto che genererà forti perdite per il suo publisher.

Shenmue & Shenmue 2

L'ambizioso progetto di Yu Suzuki ha avuto un budget stimato in 50/70 milioni di dollari, una cifra altissima per la seconda metà degli anni '90, denaro speso per ricerca e sviluppo, produzione e marketing di Shenmue e in parte di Shenmue 2.Il risultato? Come sappiamo, un sonoro flop commerciale, Shenmue ha venduto poco più di un milione di copie: secondo le stime di SEGA, ogni possessore di Dreamcast avrebbe dovuto comprare due copie del gioco, solo così Shenmue avrebbe potuto generare profitti. Questo non è accaduto e di conseguenza dopo Shenmue II uscito nel 2001, la saga si è definitamente arenata fino al 2019, anno di uscita di Shenmue 3.

Marvel's Avengers & Guardians of the Galaxy

Marvel's Avengers chiude quest'anno, a pochi anni dal lancio, Square Enix ha annunciato la fine del supporto per il suo gioco dedicato ai Vendicatori. Un progetto ambizioso costato fior di decine di milioni di dollari solamente per i costi di marketing e di acquisto della licenza Marvel, purtroppo le vendite non hanno mai brillato nonostante un discreto supporto post lancio, ad oggi però non ci sono più le condizioni per proseguire, secondo il publisher.Discorso simile per un altro gioco Square Enix: Marvel's Guardians of the Galaxy ha venduto sotto le aspettative, in questo caso le spese elevate derivano anche dall'acquisizione dei diritti musicali per la spettacolare colonna sonora. Microsoft ha pagato 5/10 milioni per avere Guardiani della Galassia su Game Pass, contribuendo a dare ossigeno alle casse del publisher giapponese, ma questo non è bastato per garantire il successo commerciale di Marvel's Guardians of the Galaxy.

Quanto è interessante?
11