Twitch assicura: l'impatto del data leak è stato minimo e le password sono al sicuro

Twitch assicura: l'impatto del data leak è stato minimo e le password sono al sicuro
di

Twitch ha rilasciato un nuovo comunicato in merito al gigantesco furto di dati che ha subito lo scorso 6 ottobre, a seguito del quale sono stati resi pubblici tantissime informazioni sensibili che non avrebbero mai dovuto essere divulgate, inclusi i compensi degli streamer dal 2019 ad oggi e il codice sorgente della piattaforma e del suo client.

Ebbene, Twitch ha ribadito ancora una volta che "l'incidente è nato dalla modifica alla configurazione di un server che ha permesso un accesso improprio a una terza parte non autorizzata". Nel frattempo, il team è intervenuto per chiudere la falla e garantire nuovamente la sicurezza dei sistemi. Twitch ha inoltre specificato che le password e le carte di credito degli utenti non sono state esposte: "Siamo certi che i sistemi dove sono custodite le credenziali di accesso di Twitch, crittografate con bcrypt, non sono stati violati, così come non sono stati esposti i numeri completi delle carte di credito o le informazioni bancarie o di Accredito diretto/ACH".

Dopo un'attenta analisi dei dati esposti - che comprendevano "documenti dall'archivio del codice sorgente di Twitch e un sottoinsieme dei dati di pagamento di autori e autrici" - Twitch è giunta alla conclusione che l'impatto per i clienti è stato minimo: "Abbiamo esaminato attentamente le informazioni incluse nei file esposti e siamo certi che solo una piccola parte dell'utenza sia rimasta coinvolta e che l'impatto per i clienti sia minimo. Stiamo contattando le persone direttamente coinvolte".

Quanto è interessante?
1