Ubisoft disattiverà l'accesso ai DLC di molti giochi PC: è polemica

Ubisoft disattiverà l'accesso ai DLC di molti giochi PC: è polemica
di

Nella giornata di ieri, Ubisoft ha annunciato la disattivazione delle funzionalità online di molti dei suoi vecchi giochi, tra i quali figurano anche diversi Assassin's Creed, Splinter Cell Blacklist, Rayman Legends e Ghost Recon Future Soldier.

Si tratta senza ombra di dubbio di una brutta notizia, anche se per certi versi prevedibile. Negli anni abbiamo visto numerosi videogiochi del passato andare incontro ad un destino del genere, anche di case differenti. Quello che non ci saremmo aspettati, in ogni caso, è la disattivazione dei DLC di alcuni videogiochi per PC. Avete letto bene: a partire dal primo settembre, in alcuni titoli di Ubisoft per PC, oltre alle funzionalità multiplayer, verranno disabilitati pure l'installazione e l'accesso ai DLC. I giochi interessati sono Assassin's Creed 3, Assassin's Creed Brotherhood, Assassin's Creed Liberation HD, Driver San Francisco, Far Cry 3, Prince of Persia: Le Sabbie Dimenticate e Silent Hunter 5.

Ubisoft non ha fornito una lista precisa di tutti i DLC che verranno inabilitati, ma con tutta probabilità i giocatori PC dovranno rinunciare a tutti i contenuti che hanno sbloccato negli anni attraverso il sistema di ricompense di Uplay. Pensiamo, ad esempio, agli abiti di Altair in Brotherhood, le Missioni esclusive del Mediterraneo in Revelations e alla missione Modulo di Prova per Far Cry 3.

La notizia è stata prevedibilmente accolta con disappunto dai videogiocatori in possesso dei giochi e i DLC di cui sopra, che dal primo settembre non potranno più accedere a contenuti che hanno regolarmente sbloccato in passato. Ciò ha anche riaperto il dibattito sulla preservazione digitale, che a quanto pare non sembra essere una priorità.

FONTE: ResetEra
Quanto è interessante?
9