Ubisoft tra nuove IP, videogiochi 'premium' e free to play: dettagli dal report semestrale

Ubisoft tra nuove IP, videogiochi 'premium' e free to play: dettagli dal report semestrale
di

A margine della pubblicazione dell'ultimo resoconto finanziario semestrale, i vertici di Ubisoft hanno condiviso un ricco dossier che indica il percorso intrapreso dall'azienda francese nel supporto delle proprie IP e nella creazione di nuove esperienze digitali tra videogiochi "premium", free to play e titoli originali.

Prendendo spunto dalle dichiarazioni condivise dal presidente Yves Guillemot, i vertici della compagnia transalpina colgono l'occasione offertagli dal report per sottolineare come "l'impareggiabile capacità produttiva di Ubisoft riflette la forza delle risorse investite nello sviluppo, con 17.000 talenti occupati in una rete globale di sussidiarie, un portafoglio di IP mai così ampio e diversificato e tecnologie proprietarie estremamente evolute, oltre ai sistemi di gestione delle infrastrutture di rete, una propria piattaforma di distribuzione e una fiorente attività di hosting di giochi Ubisoft".

I dirigenti del colosso videoludico francese sottolineano che l'80% degli investimenti di Ubisoft si concentrano sull'espansione di quella che viene definita "l'offerta Premium per i prossimi anni dell'azienda, a partire dai giochi in arrivo nel prossimo anno fiscale". Tra i titoli citati tra quelli previsti in uscita nell'anno fiscale 2022-2023 (e quindi da fine marzo 2022 a inizio aprile 2023) troviamo Avatar Frontiers of Pandora, Mario + Rabbids Sparks of Hope e Skull & Bones.

La dirigenza di Ubisoft pone inoltre l'accento sulle "sfide legate alla creazione di nuove IP, come testimoniato da Skull & Bones. I lavori sul gioco proseguono bene e il team di Singapore ha superato nuovi traguardi di produzione. Sviluppare nuove IP ambiziose è difficile, richiede forza d'animo e visione a lungo termine. È così che sono stati creati i principali franchise del settore come Assassin's Creed e The Division. Ubisoft è appassionata di innovazione e nuove scoperte tecnologiche, perciò continuiamo a coltivare l'idea di un'ambiente in cui i talenti prosperano e liberano il loro potenziale".

In tal senso rientra l'impegno di Ubisoft nel dare forma a un numero maggiore di IP inedite, assumendo con essi dei rischi creativi più elevati "di qualsiasi altro editore. In caso di successo, si tratterà di progetti che entreranno in maniera organica nel nostro portafoglio futuro e offriranno un valore significativo e a lungo termine per i giocatori, i team di sviluppo e gli azionisti Ubisoft". Nel report trova spazio anche l'impegno di Ubisoft nel "costruire esperienze free to play dal processo iterativo, un approccio che in passato ha portato alle sue transizioni di successo a Open World e Live Services. Il successo può implicare anche dei fallimenti, che però sono utili per crescere e imparare man mano che il nostro Gruppo accresce costantemente le sue competenze. Sebbene ci sia ancora del lavoro da fare in tal senso, siamo fiduciosi che questi investimenti organici sapranno ripagarci e riusciranno a migliorare significativamente la scala e il valore dei nostri più grandi franchise".

Quanto è interessante?
4