Ubisoft: "servizi, aggiornamenti ed espansioni saranno al centro del mercato"

di

Durante l'ultima conferenza con gli azionisti, Ubisoft ha ridotto le stime di vendita per il prossimo anno fiscale, ovvero del periodo compreso tra il primo aprile 2018 e il 31 marzo 2019: inizialmente il publisher aveva fissato come obiettivo i 40 milioni di giochi venduti, cifra poi ridotta a 28 milioni.

In questo lasso di tempo, Ubisoft pubblicherà tre titoli appartenenti a franchise già conosciuti e una nuova IP non ancora annunciata, il calo stimato di vendite è dovuto al mutamento delle attuali e future condizioni di mercato, queste le parole di Yves Guillemot, CEO della società: "Il modo in cui i giocatori consumano i prodotti di intrattenimento sta cambiando. Presto il concetto di servizio prenderà il sopravvento e ci stiamo adeguando in questo senso. Non abbiamo intenzione di lanciare ad esempio Rainbow Six Siege 2 ma continueremo ad aggiornare il gioco originale con nuove espansioni e contenuti, così da mantenere attiva e compatta la community."

L'obiettivo è dunque quello di adattarsi a un mercato in continuo cambiamento. Per l'anno fiscale in corso, Ubisoft lancerà quattro titoli Tripla A: South Park Scontri Di-Retti, Far Cry 5, The Crew 2 e il nuovo episodio di Assassin's Creed.

Quanto è interessante?
11