Ubisoft: sviluppare Giochi come Servizi non è solo una questione economica

Ubisoft: sviluppare Giochi come Servizi non è solo una questione economica
INFORMAZIONI GIOCO
di

Intervistato dai colleghi di IGN.com, l'amministratore delegato di Ubisoft Yves Guillemot ha discusso dei motivi che spingono il colosso videoludico transalpino ad abbracciare il modello dei Giochi come Servizi (i cosiddetti GaaS) con titoli del calibro di The Division 2, For Honor e Assassin's Creed Odyssey.

"Dato che dedichiamo sempre molto tempo e impegno nella realizzazione di universi videoludici che comprendono spesso intere città, quello che cerchiamo di fare è dare la possibilità agli utenti di rimanervi per molto tempo, offrendo loro un gameplay variegato e la possibilità di esplorarli stando insieme ai propri amici", è la risposta data dal CEO di Ubisoft a chi gli chiede perchè l'azienda francese abbia deciso di trasformare gli ultimi titoli delle proprie IP storiche in videogiochi a sviluppo continuo.

Per ribadire ulteriormente il concetto, Guillemot spiega inoltre che, secondo il suo punto di vista, "perchè bisogna ripetere ogni anno il processo di sviluppo se puoi migliorare e aumentare l'esperienza di un gioco? Per noi è più facile aumentare il numero di possibilità offerte da un titolo piuttosto che ripartire ogni volta da zero".

Secondo il boss di Ubisoft, quindi, i benefici garantiti dall'efficienza nello sviluppo di un GaaS sono un fattore determinante nella scelta dell'approccio da adottare per dare forma a un moderno titolo tripla A, similarmente alle considerazioni riguardanti il ritorno economico e la sostenibilità finanziaria di un kolossal digitale multipiattaforma con delle evolute funzionalità multiplayer e un continuo supporto tramite espansioni e aggiornamenti post-lancio.

Sempre nel corso dell'intervista con la redazione di IGN.com, Guillemot ha svelato perchè Ubisoft ha abbantonato il motore grafico UbiArt Framework utilizzato per plasmare i colorati universi platform adventure degli ultimi capitoli di Rayman, oltre a quelli di Child of Light e Valiant Hearts the Great War.

FONTE: IGN.com
Quanto è interessante?
13