Ubisoft vuole sperimentare metodi di narrazione più interattivi in futuro

di
Sembrerebbe che Ubisoft voglia calcare sentieri inesplorati e metodi innovativi per lo sviluppo dei suoi futuri giochi. Questo è almeno quanto è emerso da una recente intervista di Serge Hascoët, creative director presso Ubisoft da 16 anni, rilasciata alla testa francese "Le Monde".

Facendo riferimento a brand iconici della compagnia, come ad esempio Far Cry e Assassin's Creed, Hascoët ha sottolineato come questi titoli presentino spesso una narrativa molto corposa, ma che viene sistematicamente raccontata e presentata al giocatore "nel modo usuale, nella maniera più semplice". Ubisoft vuole quindi invertire queste tendenza, e rendere il giocatore più padrone dell'esperienza, e aumentare il potere della sua interazione nel mondo di gioco, andando così ad incidere anche nello svolgimento del racconto. Sicuramente questo lascerebbe intendere un approccio fortemente ispirato al genere GDR, da cui Ubisoft ha preso spunto in questi anni soltanto sul versante del gameplay.

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Vorreste vedere un cambiamento simile nei giochi Ubisoft che arriveranno in futuro?

FONTE: Le Monde
Quanto è interessante?
0