di

Vi abbiamo già proposto la nostra video comparativa tra Uncharted L'Eredità Perduta e Uncharted 4, ma anche Digital Foundry si è prontamente lanciata in una nuova approfondita analisi della raccolta dedicata alle avventure di Nathan Drake e Chloe Frazier disponibile dal 28 gennaio su PlayStation 5 (arriverà in seguito anche su PC).

Come vi abbiamo già specificato in precedenza, Uncharted L'Eredità dei Ladri presenta ben tre modalità grafiche su PlayStation 5. La Fidelity Mode consente di raggiungere la risoluzione di 3840x2160p al netto di accontentarsi dei 30fps. In questo modo otterrete la massima qualità visiva dall'esperienza di Naughty Dog, tuttavia "il vantaggio dato dal numero dei pixel" non è incisivo quanto ci si potrebbe aspettare, secondo Digital Foundry.

La modalità Performance punta invece sulla fluidità di gioco e consente di ottenere i 60fps. La risoluzione rilevata è identica a quella presente su PS4, ma con appunto il framerate raddoppiato e i piccoli problemi prestazionali completamente eliminati. La modalità Performance Plus, infine, consente di toccare i 120fps. In questo caso sono presenti cali sporadici di framerate, che in ogni caso non intaccano l'esperienza complessiva. Una migliore motion resolution permette inoltre di mantenere un buon impatto visivo, al netto di qualche trascurabile perdita.

Per quanto si ottenga sempre un'esperienza di gioco di ottima qualità, Digital Foundry si è detta delusa dell'assenza della risoluzione dinamica, una feature ancora assente nei titoli di Naughty Dog.
Tutte e tre le modalità presentano migliorie grafiche, tra cui un LOD più avanzato con conseguente riduzione del pop-in e un motion blur rifinito in modo da non apparire più "artefatto" e non disturbare il movimento della camera.

Per ulteriori approfondimenti sulla raccolta vi rimandiamo alla nostra Recensione di Uncharted L'Eredità dei Ladri.

Quanto è interessante?
4