Unreal Engine 5 e i dubbi sui caricamenti della tech demo PS5: Epic risponde alle accuse

Unreal Engine 5 e i dubbi sui caricamenti della tech demo PS5: Epic risponde alle accuse
di

La direttrice del marketing di Epic Games, Dana Cowley, ha deciso di esporsi per rispondere direttamente alle accuse mosse da chi, osservando la tech demo Unreal Engine 5 con gameplay PS5, ritiene che le fasi di transizione mostrate nel filmato siano servite a "nascondere" dei caricamenti tra una scena e l'altra.

Ricollegandosi alla discussione sorta tra gli appassionati in merito alla possibilità che le scene di transizione ammirate nella tech demo siano servite a mascherare il caricamento degli asset grafici delle successive ambientazioni, Cowley ha spiegato che "non si è attatto trattato di un trucco per mascherare un caricamento".

Nel descrivere la situazione, la direttrice del marketing di Epic Games svela anche un interessante aneddoto riguardante la fase di montaggio del video di presentazione dell'Unreal Engine 5: "Per evitare confusione, mentre stavamo realizzando il filmato della tech demo abbiamo approfondito quell'aspetto e affermato che la transizione (nel passaggio da una zona all'altra del canyon, ndr) aveva lo scopo di mostrare da vicino le risorse e la grafica, ma quelle linee di dialogo non sono entrare nel montaggio finale del trailer".

A detta di Cowley, quindi, l'intera sequenza della demo sarebbe stata caricata e gestita "in diretta" dall'hardware di PS5, in special modo dal suo velocissimo SSD. La conferma dell'assenza di caricamenti, però, non chiarisce gli altri dubbi sollevati da Jeff Grubb: il noto giornalista di VentureBeat, infatti, si dice certo del fatto che senza l'SSD di PS5 quei risultati sarebbero stati impossibili.

Quanto è interessante?
9