di

Yan Chernikov è un esperto programmatore indipendente che, in passato, ha collaborato con EA DICE per sviluppare il Frostbite Engine. Dalle pagine del suo canale YouTube, Yan ha voluto analizzare nel dettaglio la tech demo dell'Unreal Engine 5 su PS5 per evidenziarne i pregi (tanti) e i difetti.

Il programmatore conosciuto nel settore con lo pseudonimo di The Cherno ha ripercorso l'intero filmato di Lumen in the Land of Nanite per illustrare con termini accessibili ogni singolo frangente della tech demo, dando così modo ai non esperti di comprendere le ambizioni che accompagnano il nuovo motore grafico di Epic Games in arrivo nel 2021.

Tra i punti di forza dell'Unreal Engine 5, Chernikov segnala l'ambizioso sistema Nanite che promette di offrire agli sviluppatori l'opportunità di caricare nei propri videogiochi degli asset grafici provenienti da altri software (come ZBrush o applicativi per la fotogrammetria) senza alcuna perdita di dettagli e senza la necessità di perdere tempo nella creazione di LOD o normal map. Yan si è detto poi estasiato dall'audio 3D di UE5 e di PS5, consigliando a chi ha ammirato il video della tech demo di oservarlo di nuovo ma con l'ausilio di cuffie professionali o di auricolari di buona qualità.

L'ex programmatore del Frostbite Engine inserisce tra i punti di forza del nuovo motore grafico di Epic anche il sistema deputato alla gestione delle animazioni, specie per quanto riguarda l'adozione di un'intelligenza artificiale che si premura di simulare il comportamento del personaggio per consentirgli di interagire in maniera naturale con l'ambiente a lui circostante.

Per The Cherno, la tecnologia Lumen merita invece un discorso a parte. Pur sottolineando l'eleganza della soluzione adottata da Epic nel simulare il Ray Tracing con un minor dispendio di risorse hardware, l'esperto creatore di contenuti evidenzia il "leggero lag" che si nota nel rendering dei rimbalzi virtuali compiuti dai raggi di luce simulati da Lumen modificando la posizione della fonte di illuminazione primaria di una scena.

Per Yan, infine, gli shader dell'acqua non sembrerebbero essere all'altezza del livello qualitativo degli altri elementi grafici, anche se sottolinea come tutto ciò possa essere dovuto alla necessità, per gli sviluppatori di Epic, di concentrarsi su altri aspetti della tech demo di Unreal Engine 5.

Quanto è interessante?
11