di

La visione di Lumen in the Land of Nanite, accompagnata dall'annuncio dell'entrata in fase Early Access di Unreal Engine 5 ha destato con merito tutte le attenzioni del caso, complice l'implementazione dell'illuminazione globale in tempo reale.

Una rivoluzione annunciata e finora rimasta solo sulla carta.

Finora appunto poiché, con la complicità del web, possiamo finalmente toccare con mano il frutto di anni di sviluppo nei cantieri di Epic Games. In particolare, alcuni addetti ai lavori hanno già iniziato a testare le funzionalità dei nuovi tool Nanite e Lumen, per mettere alla prova il motore di gestione dell'illuminazione globale in interna ed esterna senza l'utilizzo del Ray Tracing, di hardware dedicato e, come affermato dalla stessa Epic, con prestazioni promettenti e potenzialmente migliori rispetto all'attuale stato dell'arte.

A partire dal nuovo strumento di rendering Nanite, che permette di importare esclusivamente asset a qualità elevatissima e da questi far gestire alla GPU tutti i livelli di dettaglio senza sovraccaricare il sistema neanche in caso di un numero di micropoligoni particolarmente elevato nella scena.

Lumen dal canto suo, non solo permetterà di creare elaborati sistemi di luci dinamiche in tempo reale, ma andrà ad impattare enormemente anche sul processo di creazione. Consentirà agli sviluppatori di risparmiare una mole incredibile di tempo poiché non saranno più chiamati a disegnare ed effettuare il baking delle mappe di luce per ogni scena. Il comportamento della luce, inclusi gli aspetti prettamente fisici, sarà totalmente gestito dall'Engine.

Particolarmente interessante il gioco di riflessi messo in risalto nel secondo video, in cui viene posizionato un pannello riflettente nel contesto di un sottopasso metropolitano.

Un passo in avanti senza precedenti, sia in esterna che negli ambienti chiusi, ma che necessita ancora delle opportune limature, soprattutto da un punto di vista meramente prestazionale. Del resto, la versione definitiva di UE5 non sarà pronta prima del 2022.

Quanto è interessante?
5