USA: membro del Congresso sottrae soldi al partito per comprare giochi, Trump lo grazia

USA: membro del Congresso sottrae soldi al partito per comprare giochi, Trump lo grazia
di

Un membro del Congresso degli Stati Uniti, Duncan Hunter, ha ricevuto da Trump il perdono presidenziale per la frode perpetrata ai danni del suo partito: una corte federale USA lo aveva condannato a 11 mesi di carcere per aver utilizzato i fondi del partito per acquistare, tra le altre cose, anche dei giochi su Steam!

La sorprendente notizia della grazia concessa ad Hunter dall'amministrazione Trump viene ripresa da Polygon e dai media generalisti statunitensi. Il membro del Congresso USA, in base alla sentenza emanata da una corte federale, ha sottratto illecitamente 150.000 dollari dal fondo pubblico destinato per la campagna elettorale del Partito Repubblicano e utilizzato il denaro per pagare una vacanza in Europa con la famiglia, il soggiorno in hotel di lusso, dei biglietti aerei per i conigli domestici (!!!) e un totale di 1.302 dollari in videogiochi acquistati sulla piattaforma di Steam.

In ragione di questa sentenza, il 4 gennaio 2021 Hunter avrebbe dovuto recarsi presso l'istituto penitenziario federale di La Tuna per scontare gli 11 mesi della sua condanna: il "perdono presidenziale" concesso da Trump gli consente così di evitare il carcere e di non essere processato in futuro per gli stessi reati commessi, di cui si è dichiarato colpevole in sede di giudizio.

Per rimanere in tema di videogiochi e di politica USA, vi riproponiamo lo scherzoso messaggio con cui l'analista Daniel Ahmad ha celebrato a inizio novembre i risultati delle ultime elezioni presidenziali statunitensi citando Cyberpunk 2077 per la vittoria di Biden su Trump.

FONTE: Polygon
Quanto è interessante?
4