VALORANT, Harbor disattivato in competitivo: la sua ultimate fa laggare tutto

VALORANT, Harbor disattivato in competitivo: la sua ultimate fa laggare tutto
di

A poco più di un mese dal lancio dell’agente Harbor su Valorant, Riot Games si è trovata costretta a disabilitarlo dal competitivo alla luce di picchi di lag causati dalla sua abilità suprema. Dopo il fiume di segnalazioni da parte della community, il ventesimo personaggio dell’FPS dovrà prendersi una pausa.

A partire da ieri, 17 novembre 2022, i giocatori non possono più selezionare Harbor per un periodo di tempo non specificato. La sua ultimate, infatti, ha un enorme effetto visivo che stava causando “picchi di lag non voluti” alla maggior parte dei giocatori. Per evitare di compromettere i match classificati, Riot ha dunque deciso di ritirare il personaggio dalla scena; sorprendentemente, resta giocabile su partite rapide, deathmatch e match personalizzati.

La data esatta per la correzione non è ancora nota: potrebbe trattarsi di un fix in arrivo nelle prossime ore, come tra diversi giorni per ottimizzare a dovere gli effetti visivi. Tutto ciò che abbiamo al momento è una dichiarazione ufficiale da parte del team di VALORANT: “L'ultima abilità di Harbour crea picchi di lag non intenzionali in alcuni casi. Stiamo disabilitando l'agente nella coda competitiva per ora. Continuate a seguirci per eventuali aggiornamenti”.

Parlando sempre del titolo FPS di casa Riot, ricordiamo che da ieri è disponibile il bundle di beneficienza Ritorno // 2022.

Quanto è interessante?
2