Esport

VALORANT: Tfue dice la sua, gioco "noioso" e "da vecchi"

VALORANT: Tfue dice la sua, gioco 'noioso' e 'da vecchi'
di

Turner “Tfue” Tenney non poteva rimanere insensibile al fenomeno del momento e non ha tardato a dire la sua su VALORANT.

Lo streamer e pro player di Fortnite ha spiegato che il nuovo tactical shooter non ha alcuna possibilità di “rubare” giocatori a Fortnite (nonostante già qualche pro player stia manifestando il proprio interesse), per un motivo ben preciso.

Tfue, andando contro il parere generalmente positivo di quasi tutti i content creator che lo stanno giocando, ha definito VALORANT "noioso", nonché "gioco da vecchi".

Il gameplay di VALORANT è più lento e tattico di molti FPS ed evidentemente lo streamer pensa che questo non possa attecchire sui giocatori giovani e abituati a un'esperienza di gioco frenetica come quella di Fortnite.

Tfue, insomma, ha trovato il ciclo generale "noioso" e il ritmo delle partite troppo lento anche per lui, aggiungendo il fatto che a lui proprio il concetto di squadra non piace.

"È noioso, noioso, non mi piace giocare in squadra. Mi piace solo 1v1”. "Questo gioco mi annoia. Voglio dire, è un bel gioco, è solo noioso."

Ha continuato dicendo che è per “persone anziane”, e che preferirebbe semplicemente “giocare a CS: GO”. "È così...lento, i ragazzini non vogliono giocare a questo, è più come un gioco basato sulla strategia, da vecchio, avete presente?"

Ad ogni buon conto, di sicuro il target di VALORANT non è il pubblico di Fortnite, quanto piuttosto quello di titoli come CS:GO (e l'hype dei pro player lo dimostra), R6 e, al massimo, Overwatch, Apex Legends (se togliamo la frenesia di questi titoli e con i dovuti distinguo).

Quanto è interessante?
6