Esport

VALORANT VCT Champions: il Team VIVO Keyds finisce nei guai a causa di un exploit illegale

VALORANT VCT Champions: il Team VIVO Keyds finisce nei guai a causa di un exploit illegale
di

Come vi abbiamo detto in una precedente news, il VALORANT VCT Champions 2021 è ormai iniziato. Il mondiale del tactical shooter targato Riot sta già riservando diverse sorprese, tra cui non mancano anche le polemiche.

Il team brasiliano Vivo Keyd, qualificatosi per aver racimolato nel corso della stagione il necessario quantitativo di punti per volare a Berlino, è stato costretto a concedere una partita del Group Stage; un match che in pratica aveva già "vinto", dopo che un’investigazione degli admin di Riot Games ha stabilito che il team aveva utilizzato un exploit non consentito della telecamera per ottenere un vantaggio sulla mappa Breeze (avete letto la nostra prova della mappa Breeze di VALORANT?).

A causa dell'utilizzo del particolare exploit per ben sei round, Riot ha di conseguenza assegnato sette round ai rivali Acend. Come risultato, gli Acend hanno vinto la mappa per 13-9, vincendo la partita per 2-1.

L'exploit in questione esiste sull'A-Site di Breeze, dove Cypher può posizionare la sua camera in un punto che gli consente di vedere attraverso alcuni elementi ambientali, scavalcando pixel e punti di fuga.

Secondo Riot, la possibilità di sfruttare quella posizione è "estremamente vantaggiosa" per la squadra che lo può fare. Inoltre, Vivo Keyd secondo il team investigativo, non ha verificato con gli organizzatori del torneo se l'uso dello spot fosse consentito dalle regole.

L'utilizzo di exploit in-game è una violazione della regola VCT 7.2.6. “Exploiting”, che afferma che non puoi cercare un vantaggio sfruttando un bug nel gioco. La punizione comminata ai Vivo Keyd è il secondo incidente nel torneo in pochi giorni.

L’altro ieri i Furia (altra formazione brasiliana) sono stati accusati di aver usato un exploit vietato su Haven nella loro partita contro i Sentinels, avvenimento che Riot ha sostenuto fosse un bug. In quel primo caso, i funzionari del VCT hanno interrotto la partita per 15 minuti per indagare. Il giocatore di Sentinels TenZ è andato su Twitter dopo la partita per sostenere che lo spot utilizzato da Furia non era un exploit e non avrebbe dovuto essere considerato una violazione delle regole.

Il problema è stata la reazione sconsiderata della community e di tutti i fan brasiliani che hanno iniziato a twittare insulti e minacce di morte ai giocatori dei Sentinels e a Riot, sostenendo peraltro che una pausa così lunga ha spezzato il momentum dei Furia, andati in panico, e permesso ai Sentinels di recuperare lo svantaggio e vincere il match.

I VCT Champions 2021 possono essere visti in diretta e in italiano sul canale ufficiale Twitch di Agent's Range. La prossima live sarà oggi alle 15:00!

Quanto è interessante?
3