Videogiochi in esclusiva: Sony è brava, Microsoft è cattiva? Uno YouTuber dice basta

Videogiochi in esclusiva: Sony è brava, Microsoft è cattiva? Uno YouTuber dice basta
di

A seguito dell'acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft, la community ha fatto sentire la propria voce e il possibile malcontento legato al fatto che serie come Call of Duty, Overwatch, Crash Bandicoot e Diablo possano vedere la luce in futuro solamente su piattaforme dell'ecosistema Xbox.

Phil Spencer è intervenuto di persona per confermare che Call of Duty resterà su PlayStation (citando la volontà di portare a termine gli accordi contrattuali firmati con Sony, cosa accadrà dopo non è chiaro) ma ad ogni notizia di acquisizione o accordi di esclusiva, le voci che si sollevano dal pubblico sono molto diverse a seconda che l'evento riguardi PlayStation o Xbox.

A dire la sua su questa situazione è anche Destin Legarie, YouTuber e responsabile della produzione editoriale di IGN USA: "Sony rende Final Fantasy, Street Fighter, Spider-Man e Wolverine esclusive PlayStation, ed è brava. Xbox rende esclusivi giochi come The Elder Scrolls, Starfield e possibilmente giochi Activision, ed è cattiva."

Lo YouTuber conclude il suo discorso affermando come la percezione sia positiva in un caso e spesso fortemente negativa nell'altro ma entrambe le aziende stanno solamente facendo i propri interessi economici, eppure la percezione del pubblico non è la stessa.

E' chiaro che le aziende possono siglare contratti di esclusiva e gestire il proprio business come meglio credono, così come è ovvio che Microsoft possa decidere o meno di rendere esclusivi i giochi Activision e Bethesda (pur rispettando gli accordi ed i contratti firmati) a seguito delle acquisizioni.

Quanto è interessante?
10