Videogiochi: ReedPop cerca acquirenti per Eurogamer, GIbiz, VG247, RPS e Digital Foundry

Videogiochi: ReedPop cerca acquirenti per Eurogamer, GIbiz, VG247, RPS e Digital Foundry
di

ReedPop, il colosso multimediale che gestisce alcuni dei maggiori eventi dell'industria dell'intrattenimento, valuta la possibile vendita della divisione Gamer Network che comprende, tra gli altri, i portali di Eurogamer, Rock Paper Shotgun, VG247 e GamesIndustry.biz.

La notizia della possibile dismissione della divisione legata alle attività editoriali videoludiche di ReedPop arriva direttamente da Christopher Dring, il boss di GamesIndustry.biz. In base a quanto riferito da Dring, ReedPop starebbe infatti "esaminando la potenziale vendita della propria divisione Gamer Network che comprende GamesIndustry.biz, Eurogamer, Rock Paper Shotgun, VG247 e Dicebreaker. L'azienda detiene anche azioni di Outside Xbox, Digital Foundry e Hookshot. Nelle attività potenzialmente in vendita non sono inclusi gli eventi EGX o MCM e il marchio digitale Popverse".

Lo stesso Dring ricorda inoltre come la galassia di attività imprenditoriali e giornalistiche a tema videoludico di Gamer Network sia stata acquisita nel 2018 da ReedPop per consentire all'azienda di "creare un gruppo leader di eventi e media di livello mondiale per la community di videogiocatori". ReedPop gestisce anche eventi di risonanza internazionale come il PAX e il New York Comic-Con, entrambi esclusi dalla possibile vendita di Gamer Network.

In una nota diramata dagli stessi vertici di ReedPop, i portavoce della compagnia spiegano di aver "rivisto parte delle proprie attività nel Regno Unito e di aver deciso di avviare delle indagini esplorative per la potenziale vendita di Gamer Network e delle proprietà digitali editoriali associate. Riteniamo che la nuova proprietà possa offrire le migliori condizioni per la crescita del mercato".

Prima di lasciarvi ai commenti, vi invitiamo a restare su queste pagine per leggere il nostro approfondimento sull'ultima analisi condotta Hearts & Science per Twitch sui videogiochi come nuovo strumento di coinvolgimento sociale.