Warcraft 3 Reforged: parte il review bombing su Metacritic dopo i problemi di lancio

Warcraft 3 Reforged: parte il review bombing su Metacritic dopo i problemi di lancio
di

La diatriba sorta con Blizzard per il mancato rimborso di Warcraft 3 Reforged e i numerosi problemi che stanno affliggendo il lancio della riedizione current-gen dell'iconico strategico in tempo reale sembrano essere alla base dell'ultima ondata di review bombing segnalata su Metacritic.

Nel momento in cui scriviamo, Warcraft 3 Reforged "vanta" la media voto più bassa tra le recensioni utente registrate su Metacritic: a seguito dell'ondata di voti negativi comminati dagli utenti del noto aggregatore online di giudizi provenienti dalla stampa di settore e dagli appassionati, l'ultimo RTS di Blizzard presenta una doppia media voto di 63 su 100 per le recensioni professionali e di 0,5 su 10 per le recensioni utente.

A determinare questa disparità di giudizi sono gli oltre 17.000 frequentatori del portale che si sono riversati sul sito per manifestare il proprio disappunto nei confronti degli autori di Blizzard e del loro strategico con un voto di zero su dieci. Sono in molti, oltretutto, ad aver lasciato un commento caustico definendo Warcraft 3 Reforged come una semplice reskin in alta definizione che non mantiene le promesse iniziali dei suoi autori e non offre alcuna aggiunta contenutistica alla formula originaria.

La remastered dell'RTS di Blizzard, a ogni modo, non è il primo gioco ad essere incappato in questo genere di "fenomeni": nei mesi scorsi, infatti, hanno destato interesse i review bombing di Death Stranding, Astral Chain e Pokemon Spada e Scudo, con "attacchi social" causati dalla natura esclusiva dei videogiochi in questione, così come dalle promesse disattese dagli sviluppatori e da tante altre scuse più o meno giustificate.

Quanto è interessante?
4