Esport

Wartex nella storia: è il primo italiano nella Pro League di Call of Duty

Wartex nella storia: è il primo italiano nella Pro League di Call of Duty
di

Come fu per Daniele "Jiizuké" Di Mauro a gennaio 2018, primo italiano a giocare nella massima lega europea di League of Legends, l’ingaggio del Team Heretics di Ronaldo "Wartex" Lavado ha lo stesso identico significato di allora.

L’organizzazione spagnola, dopo svariati rumor, ha finalmente sciolto le riserve annunciando l’arrivo del giocatore italiano, il primo azzurro a mettere virtualmente piede nella Pro League, il più importante campionato di Call of Duty.

Vincitore di numerosi trofei in Italia con EnD Gaming e iDomina eSports, compresa una parentesi con il Team Forge, Wartex aveva accettato a inizio anno la corte dei Movistar Riders, importante realtà spagnola con cui ha conquistato due Open Qualifier di Spagna che hanno portato lui e il suo team a ottenere una Top16 a Londra e una Top8 ad Anaheim. Risultati e prestazioni in singolo che lo hanno messo in luce davanti agli Heretics. Nel nuovo team spagnolo, in cui giocherà con altri quattro iberici, avrà l’arduo compito di contribuire alla qualificazione della squadra ai playoff diretti, mantenendo la Top4 della Divisione B.

L’esordio è previsto per l’1 luglio nella prossima e ultima giornata di Pro League che prevederà quattro match. Il primo sarà un battesimo di fuoco contro i mostri sacri degli OpTic Gaming. Diretta sul canale Twitch del caster e rappresentante della scena italiana di Call of Duty Ivan Grieco, in arte RampageInTheBox.

Quanto è interessante?
3